Tributo a Stephen Hawking: 10 frasi famose da ricordare

Buon viaggio piccolo grande Uomo

Stephne Hawking morto 14 marzo 2018 up

Stephen Hawking, il celebre astrofisico, inizia il suo viaggio più importante. Muore oggi, 14 marzo 2018, a 76 anni nella sua casa di Cambridge. Hawking, che da giovanissimo era stato colpito da SLA, una malattia degenerativa che col passare del tempo blocca tutte le funzioni vitali, divenne celebre nel 1988 quando pubblicò il libro “Dal big bang ai buchi neri. Breve storia del tempo”.

In questo giorno, Modelli di Successo gli rende omaggio pubblicando alcune delle sue frasi famose che hanno ispirato e guidato il mondo intero.

10 frasi famose di Stephen Hawking da ricordare

Ricorda di guardare in alto alle stelle, e non ai tuoi piedi. Cerca di dare un senso a quello che vedi e chiediti quello che fa vivere l’universo. Sii curioso.

Le mie aspettative si ridussero a zero quando avevo 21 anni. Tutto il resto da allora è stato un bonus.

Sono sicuro che la mia disabilità ha qualcosa a che fare con la mia celebrità. La gente è affascinata dal contrasto tra le mie capacità fisiche molto limitate e la natura estremamente ampia dell’universo che studio.

Az univerzum, ahogy Stephen Hawking látja

La vita sarebbe tragica se non fosse divertente.

Le persone che si vantano del loro QI sono dei perdenti.

Ho vissuto con la prospettiva di una morte prematura negli ultimi 49 anni. Non ho paura della morte, ma non ho fretta di morire. Ho così tante cose da fare ancora…

Az univerzum, ahogy Stephen Hawking látja

Il mio obiettivo è semplice: una comprensione completa dell’universo, perché è così com’è e perché esiste.

Le forme primitive di intelligenza artificiale che abbiamo già sono state molto utili. Ma credo che lo sviluppo di un’intelligenza artificiale completa potrebbe mettere fine al genere umano.

Siamo solo una razza avanzata di scimmie su un pianeta minore di una stella di media grandezza. Ma possiamo capire l’universo. E questo ci rende molto speciali.

Credo che la spiegazione più semplice sia che non c’è Dio. Nessuno ha creato l’universo e nessuno dirige il nostro destino. Questo mi porta a una profonda consapevolezza che probabilmente non ci sono né il cielo né l’aldilà. Abbiamo questa vita unica per apprezzare il grande disegno dell’universo e per questo, sono estremamente grato.

Commenta per primo

Rispondi