Richard Branson: come ho sviluppato Virgin Records (approfondimento)

Virgin Music (Virgin Records) è stata la prima grande ed importante iniziativa imprenditoriale di Richard Branson.

virgin records

Virgin Record: dalla fondazione al successo

Fondata nel 1972 ebbe un grande successo già l’anno dopo, il 1973 all’ingaggio di Mike Oldfield e della sua Tubular Bells (video).

Proseguirono altri ingaggi di successo come i Sex Pistols e Sting ma l’ondata di successo vera e propria, che diede inizio allo sviluppo esponenziale di Virgin Music arrivò proprio con Tubular Bells di Mike Oldfield.

Tutto ebbe inizio quando Branson ascoltò Tabular Bells.

All’epoca la Virgin Music non esisteva ancora e Branson, affascinato da quel sound, consigliò a Mike di far ascoltare i suoi pezzi alle case di produzione discografica.

Mike seguì il consiglio di Branson ma senza successo.

Le sei case di produzione a cui Oldfield fece ascoltare i nastri rifiutarono all’unisono quei sounds.

Fu proprio in quel momento che Branson decise di mettere in piedi una casa discografica e solo per lanciare Tabular Bells.

Nonostante Branson & company fossero giovani e senza un soldo, decisero che valeva la pena rischiare.

La prima cosa da fare era far conoscere i brani al pubblico, così chiesero a John Peel (famoso DJ inglese) di far ascoltare alla radio tutti i brani dell’album di Oldfield.

Questa semplice – ma assolutamente innovativa – soluzione (il far ascoltare alla radio tutto l’album di un unico artista) funzionò e il successo fu immediato.

Ma era solo l’inizio.

Infatti fu proprio quando Tabular Bells fu scelta come colonna sonora del film l’esorcista che la Virgin Music iniziò a emergere nel panorama delle case di discografiche.

Personaggi Citati

Richard Branson

Altri articoli recenti che parlano, citano o approfondiscono la vita di Richard Branson

Commenta per primo

Rispondi

Condividi
Tweet
Condividi
WhatsApp