Logo-MDSMS-Standard-No-date1

Accedi

BlogMotivazioneHolly Butcher: muore di cancro a 27 anni, ma lascia a tutti noi un messaggio sulla vita

Holly Butcher: muore di cancro a 27 anni, ma lascia a tutti noi un messaggio sulla vita

Oggi voglio raccontarti di Holly Butcher, una ragazza di 27 anni con tutta la vita davanti che, a un certo punto, ha dovuto fare i conti con un cancro… Cancro che ha avuto la meglio e alla fine l’ha uccisa.

Mentre siamo qui a occuparci delle nostre mille cose quotidiane (di cui la maggior parte di poco conto), spesso ci dimentichiamo del perché siamo qui su questa Terra e del significato della vita stessa.

Muore di cancro a 27 anni, ma lascia a tuClick To Tweet

Poi, tutto d’un tratto, ci si alza una mattina e ci si rende conto che il tempo a nostra disposizione non è così tanto come pensavamo ed ecco che iniziamo ad accorgerci che le cose importanti sono altre e che siamo ricchi più di quanto immaginiamo.

Con la newsletter di oggi ti parlo di successo da un punto di vista diverso.

Voglio raccontarti di Holly Butcher, una ragazza di 27 anni con tutta la vita davanti che, a un certo punto, ha dovuto fare i conti con un cancro… Cancro che ha avuto la meglio e alla fine l’ha uccisa. Click To Tweet

Ho voluto inserire Holly nel database dei modelli di riferimento della mia ricerca sui Modelli di Successo per un semplice motivo:

Holly ha avuto un cambio di paradigma che le ha consentito di vedere la vita nel verso giusto.


Holly ha vissuto il tempo che le rimaneva cercando di fare quello che tutti noi dovremmo fare sempre: essere davvero felici.

Ed in questo suo momento di estasi, in questa sua epifania morale, Holly ha voluto lasciare ai posteri un messaggio su come si vive la vita, su quanta bellezza vi è nella vita e su come trarre il meglio che possiamo dalla nostra esistenza.

L’eredità di Holly è un messaggio che i familiari hanno voluto pubblicare su Facebook che al momento conta oltre 280.000 like, 47.000 commenti e quasi 190.000 condivisioni.

Conosco la storia di questa ragazza da anni e ciò che ho fatto è tentare di assimilare al meglio quel cambio di paradigma che Holly, a causa/grazie alla sua malattia, ha potuto far suo.

Ora voglio che tu faccia lo stesso affinché ti renda conto che tutti i problemi, gli ostacoli, gli insuccessi e fallimenti che incontri lungo il cammino che ti poterà a raggiungere ciò che è importante per te, non rappresentano nulla, non sono davvero importanti e possono essere superati con estrema agilità.

Come? Guardando la vita come Holly ci insegna.

Ecco la lettera completa di Holly:

«È strano realizzare e accettare di dover morire a 26 anni. È una di quelle cose che si ignorano. I giorni passano e ti aspetti che continueranno a essercene altri. Fino a quando succede l’imprevisto.

Ho sempre immaginato di invecchiare, che mi venissero le rughe e i capelli bianchi – molto probabilmente causati dalla bella famiglia (con un sacco di bambini) che avevo in programma di costruire con l’amore della mia vita. Lo vorrei così tanto che fa male.


È così la vita. È fragile, preziosa e imprevedibile, e ogni giorno è un dono, non un diritto scontato.


Ho 27 anni. Non voglio morire. Amo la mia vita. Sono felice. Lo devo ai miei cari. Ma non sono io ad avere il controllo. Non ho iniziato questa nota per far sì che la morte faccia paura: mi piace il fatto che perlopiù ignoriamo la sua inevitabilità. Tranne quando voglio parlarne e viene trattata come un argomento “tabù”, che non toccherà mai nessuno di noi.

Affrontare questo è stato un po’ difficile. Voglio solo che la gente smetta di preoccuparsi così tanto dei piccoli stress insignificanti della vita e cerchi di ricordare che tutti abbiamo lo stesso destino, dopo tutto, quindi fai quello che puoi per far sì che la tua vita sia degno e grande, e lascia stare le cazzate.


Ho avuto molto tempo per meditare sulla vita in questi ultimi mesi. Certo, è nel cuore della notte che questi pensieri mi assalgono.

  • Ridimensiona i problemi per quello che sono davvero


Quando ti lamenti di cose ridicole (l’ho notato così spesso negli ultimi mesi), pensa a qualcuno che sta davvero affrontando un problema. Sii grato perché il tuo problema è più piccolo, e superalo. Va bene riconoscere che qualcosa è fastidioso, ma cerca di non concentrartici e di non influenzare negativamente le giornate degli altri
».

«Fai un bel respiro, guarda come è blu il cielo e quanto sono verdi gli alberi. È così bello. Pensa a quanto sei fortunato a poterlo fare. A poter respirare. Oggi potresti essere di cattivo umore o potresti aver dormito male perché i tuoi bellissimi bambini ti hanno tenuto sveglio, o il parrucchiere ti ha tagliato i capelli troppo corti. Le tue nuove unghie finte potrebbero essersi rotte, le tue tette sono troppo piccole, o hai la cellulite sul sedere e la tua pancia traballa.

Lascia perdere tutta quella roba. Ti assicuro che non penserai a quelle cose quando sarà il tuo turno di andare. È tutto così insignificante quando si guarda alla vita nel suo insieme.

Sto osservando il mio corpo cedere proprio davanti ai miei occhi senza poter fare nulla al riguardo e tutto quello che desidero ora è poter passare solo un altro compleanno o Natale con la mia famiglia, o solo un altro giorno con il mio compagno e con il cane. Solo uno.

  • Fai quello che va fatto, quando va fatto, che ti piaccia o meno


Sento le persone lamentarsi di quanto sia terribile il lavoro o di quanto sia difficile andare in palestra. Sii grato di essere fisicamente in grado di farlo. Il lavoro e l’esercizio fisico possono sembrare cose così banali. Finché il tuo corpo non ti permette più di fare nessuno dei due.

Ho provato a vivere una vita sana. Apprezza il tuo corpo sano e funzionante, anche se non è della taglia ideale. Prenditene cura e accoglilo, per quanto è sorprendente. Fagli fare movimento e nutrilo con cibo fresco. Non ossessionarti.

  • Lavora per la tua felicità


Ricorda che la buona salute è molto di più rispetto al solo benessere del corpo. Lavora altrettanto duramente per trovare la tua felicità mentale, emotiva e spirituale. In questo modo ti renderai conto di quanto sia insignificante e senza importanza avere uno stupendo corpo perfetto per i social media. Su questo argomento, elimina qualsiasi account che compare nei tuoi feed di notizie che ti dia la sensazione di sentirti in colpa. Amico o no. Sii spietato, fallo per il tuo benessere.

Sii grato per ogni giorno in cui non senti dolore e anche per i giorni in cui hai l’influenza, un mal di schiena o una distorsione alla caviglia: accetta il fatto che sia una merda, ma sii grato di non essere in pericolo di vita e di sapere che passerà. Lamentiamoci meno, gente, e aiutiamoci di più a vicenda.

  • Dona


Dona, dona, dona. Sarai più felice facendo cose per gli altri che non per te stesso. Vorrei averlo fatto di più. Da quando sono malata, ho incontrato persone incredibilmente gentili e generose e ho ricevuto le parole e il sostegno più premurosi e affettuosi dalla mia famiglia, dagli amici e anche dagli estranei. Più di quanto potessi mai dare in cambio. Non lo dimenticherò mai e sarò per sempre grato a tutte queste persone.

È una cosa strana avere soldi da spendere… quando stai morendo. Non è un momento in cui di solito esci e compri cose materiali, come un vestito nuovo. Ti fa pensare a quanto sia sciocca l’idea che valga la pena di spendere così tanti soldi per nuovi vestiti e per le “cose”.

Compra qualcosa per un tuo amico invece di un altro vestito, di un prodotto di bellezza o di un gioiello. 1. Nessuno si preoccupa se indossi la stessa cosa due volte. 2. Porta fuori un amico per un pranzo o, meglio ancora, cucinaglielo. Fagli il caffè. Compragli una pianta, un massaggio o una candela e digli che gli vuoi bene, quando glieli dai.

  • Considera il tuo tempo e quello degli altri


Dai valore al tempo degli altri. Non farli stare in attesa perché sei incapace di essere in orario. Preparati prima, se sei una di quelle persone, e apprezza il fatto che i tuoi amici vogliano condividere il loro tempo con te. Otterrai anche rispetto!

Quest’anno, la nostra famiglia ha deciso di non fare regali e, nonostante l’albero sembrasse piuttosto triste e vuoto, è stato bello perché nessuno ha avuto la pressione dello shopping e ci siamo impegnati a scrivere a ciascuno una bella cartolina di auguri. Inoltre, immagina la mia famiglia che cerca di comprarmi un regalo sapendo che probabilmente non avrei avuto il tempo di usarlo! Quelle cartoline significano per me più di quanto possa fare qualsiasi acquisto d’impulso. Intendiamoci, è più facile farlo, in casa nostra, perché non abbiamo bambini piccoli. In ogni caso, la morale della storia è che i regali non sono necessari per un Natale significativo.

  • Spendi il tuo denaro per cose che ti offrono qualcosa di più che una mera gratificazione materiale


Utilizza i soldi per fare esperienze. O, almeno, non rinunciare alle esperienze perché hai speso tutti i tuoi soldi in cose materiali. Programma di fare quella gita di un giorno in spiaggia che continui a rimandare. Immergi i piedi nell’acqua e scava con le dita dei piedi nella sabbia. Bagnati il viso con acqua salata. Prendi parte alla natura.

Prova a goderti i momenti, invece di catturarli attraverso lo schermo del tuo telefono.

La vita non è pensata per essere vissuta attraverso uno schermo, né è questione di fare la foto perfetta. Godetevi il momento, gente! Smettetela di provare a catturarlo per tutti gli altri.

  • Ascolta di più la musica


Domanda retorica casuale. Le ore che passi per i capelli e il trucco ogni giorno o per uscire di sera sono davvero ben spese? Non ho mai capito questa cosa delle donne. Ogni tanto alzati presto e ascolta gli uccelli mentre osservi i bellissimi colori del sole che sorge. Ascolta la musica… ascoltala davvero. La musica è terapia.

  • Fai ciò che ti rende felice, assicurati che le persone a cui vuoi bene sappiano che le ami


Coccola il tuo cane. Quando sarà lontana, mi mancherà. Stai con i tuoi amici. Metti giù il telefono. Viaggia se è il tuo desiderio, non farlo se non lo è. Lavora per vivere, non vivere per lavorare. Seriamente, fai ciò che rende il tuo cuore felice. Mangia torte. Zero senso di colpa. Non sei costretto a fare ciò che le altre persone reputano necessario per una vita appagante. Potresti desiderare una vita mediocre e va bene.

Di’ ai tuoi cari che li ami, ogni volta che ne hai la possibilità, e amali con tutto ciò che hai. Inoltre, ricorda che se qualcosa ti sta rendendo infelice, hai il potere di cambiarlo – nel lavoro, nell’amore o qualunque cosa possa essere. Abbi il coraggio di cambiare. Non sai quanto tempo ti rimane su questa terra, quindi non sprecarlo. So che ti viene detto continuamente, ma non potrebbe essere più vero.

Comunque, questo è solo un consiglio di una giovane donna. Tienine conto o meno, non importa!

Un’ultima cosa: se puoi, fai una buona azione per l’umanità e inizia a donare regolarmente sangue. Ti farà sentire bene. Mi sembra che sia qualcosa di trascurato, considerando il fatto che ogni donazione può salvare 3 vite! Questo è un impatto enorme che ognuno può avere e il processo è davvero così semplice. La donazione di sangue mi ha aiutato a rimanere in vita un anno in più – un anno che sarò per sempre grata di aver vissuto qui sulla Terra con la mia famiglia, gli amici e il cane. Un anno in cui ho trascorso alcuni dei momenti migliori della mia vita… Fino a quando non ci incontreremo di nuovo».


Prendi le parole di Holly per quelle che sono davvero: un prontuario di comportamenti da applicare per rendere la tua esperienza di vita terrena più piena e ricca di significato possibile poiché, come ha detto un altro grande modello di riferimento del progetto, Randy Pausch (anche lui malato terminale):

Il tempo è tutto quello che avete. E potreste scoprire un giorno di averne meno di quanto pensavate.

Vivi la tua vita al meglio!

Un abbraccio!

Rispondi

Sviluppa il tuo mindset, raggiungi grandi traguardi

Raggiungi i tuoi traguardi più importanti con i modelli di comportamento e le strategie delle persone che raggiungono grandi obiettivi, persone di successo.

© 2024 Modelli di Successo – Mindset School | P. IVA 03254570736