Logo-MDSMS-Standard-No-date1

Accedi

BlogBenessereIl segreto della felicità (con Tal Ben-Shahar)

Il segreto della felicità (con Tal Ben-Shahar)

Oggi continuiamo a parlare di senso delle cose con un discorso sempre di Tal Ben-Shahar sul segreto della felicità.

Il segreto della felicità (con Tal Ben-Shahar)Click To Tweet
Oggi continuiamo a parlare di senso delle cose con un discorso sempre di Tal Ben-Shahar sulla natura della felicità.

Ecco il discorso di Tal Ben-Shahar che desidero condividere con te:

Ho avuto un’intuizione importante riguardo la natura della felicità in un fast food.

Mi sono accorto che l’hamburger che stavo per mangiare rappresentava un archetipo del benessere.

La storia

L’hamburger era squisito. L’avrei gustato con piacere. Ma non sarei stato contento di averlo mangiato. Mi avrebbe dato solo vantaggi immediati.

Ho pensato allora a un altro tipo di hamburger, un hamburger molto più sano ma meno gustoso.


Presentava quindi vantaggi a lungo termine, ma non vantaggi immediati.


C’era anche un terzo tipo di hamburger. Questo non sarebbe stato né gustoso né sano. Non avrebbe avuto vantaggi né immediati né a lungo termine. Il peggior tipo di hamburger.


Ma ce n’era un altro: l’hamburger che incarnava la quintessenza della felicità, un hamburger squisito e sano allo stesso tempo.


L’hamburger ideale, con vantaggi immediati, il piacere di mangiarlo, e a lungo termine, la sensazione di benessere dopo averlo mangiato.


Ecco la quintessenza della felicità.

La lezione

Essere felici significa apprezzare il presente, provare un piacere immediato e agire guardando al futuro, fare qualcosa che abbia un senso a lungo termine.

Qual è secondo voi il lavoro ideale?


L’ambiente di lavoro ideale è quello in cui ci si sente bene, si è contenti di lavorare, ci si sente utili, si ha un obiettivo.

L’ambiente di lavoro ideale è quello in cui ci si sente bene, si è contenti di lavorare, ci si sente utili, si ha un obiettivo.Click To Tweet
Pensiamo poi alle relazioni.


In una relazione ideale, malgrado gli alti e bassi, si desidera trascorrere tempo insieme nel momento presente, si apprezza la compagnia dell’altro e si costruisce una vita insieme. Ha un senso, c’è un obiettivo comune.


Per essere felici, occorre trovare quest’hamburger metaforico che concilia vantaggi immediati e a lungo termine.”


Per seguire i consigli di Tal Ben-Shahar e vivere una vita più felice, sono tre le domande che dobbiamo farci per comprendere se stiamo seguendo la giusta direzione.

Prima di tutto dobbiamo fare un resoconto delle attività e situazioni che fanno parte della nostra vita: lavoro, relazioni, attività di vario tipo.

Dopodiché, per ogni attività, dobbiamo chiederci:

  • quest’attività mi dà un vantaggio immediato? Provo un piacere immediato nel farla?
  • quest’attività ha un senso per me? Dà un senso alla mia vita? Ha un significato più profondo?
  • quest’attività ha vantaggi a lungo termine? Se, ad esempio, la facessi per i prossimi venti o trent’anni come mi sentirei e quali vantaggi otterrei?


Rispondendo positivamente a tutte queste domande, possiamo comprendere come ciò che facciamo sia effettivamente in linea con la nostra essenza e, in definitiva, ci renda più felici e con meno rimpianti possibili alla fine della nostra esistenza.

Se, al contrario, rispondiamo negativamente anche solo a una di queste domande, allora forse è il momento di vedere se le nostre attività ci rendono davvero felici e, se non fosse così, cambiare direzione al più presto.

Ti auguro una vita felice!

Un abbraccio!

Rispondi

Sviluppa il tuo mindset, raggiungi grandi traguardi

Raggiungi i tuoi traguardi più importanti con i modelli di comportamento e le strategie delle persone che raggiungono grandi obiettivi, persone di successo.

© 2024 Modelli di Successo – Mindset School | P. IVA 03254570736